Autore: Alojz Rebula
Traduttore: Martina Clerici

Notturno sull’Isonzo

Tra tutti i libri di Alojz Rebula che hanno per protagonista un uomo di Chiesa, il romanzo “Notturno sull’Isonzo” occupa un posto speciale. Ispirandosi alla vita di un sacerdote realmente esistito, ovvero don Filip Tercelj (di cui Florijan Burnik è l’alter ego letterario), Rebula descrive il tragico destino che investì tanti preti sloveni, vittime dei totalitarismi del secolo scorso: il protagonista del romanzo è dapprima incalzato dai fascisti in casa propria, poi confinato ed esiliato in Italia; rinchiuso in un campo di concentramento dai nazisti; infine, nel dopoguerra, assassinato brutalmente dai comunisti senza tanti complimenti.

Questo romanzo è un singolare monumento eretto alla memoria di tutti i sacerdoti sloveni della cosiddetta Primorska che, accettando la persecuzione e mettendo a repentaglio la loro vita, furono sempre pronti a difendere la dignità umana nonché il diritto fondamentale spettante a ciascun uomo di onorare Dio nella sua lingua madre e di conservare la propria identità nazionale.

N. di pagine: 300
Anno di pubblicazione: 2011
Lingua: italiano
Rilegatura: rilegato
Misure: 23 x 15 cm
Editore: San Paolo Edizioni
ISBN: 9788821572463
Prezzo on-line:

17,00 

Condividere: